Dal 30 novembre al 19 gennaio 2020 la prima retrospettiva italiana dedicata Inge Morath (1923-2002), prima fotoreporter donna entrata a far parte della famosa agenzia fotografica Magnum Photos, arriva nella Capitale.

Nella lunga e intensa carriera di Inge Morath, non poteva mancare Roma, la Città Eterna. Quando nel 1954 si reca per la prima volta nella Capitale, la fotografa americana ha da poco iniziato a lavorare per l’agenzia Magnum. Ora il Museo di Roma in Trastevere ospita la sua retrospettiva italiana: “Inge Morath. La vita. La fotografia”, aperta al pubblico dal 30 novembre e visitabile fino al 19 gennaio 2020. L’esposizione è promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e curata da Marco Minuz, Brigitte Blüml – Kaindl, Kurt Kaindl. La mostra è organizzata da Suazes, in collaborazione con Fotohof Salisburgo e Magnum Photos, e con il supporto di Zètema Progetto Cultura.

Il percorso espositivo di Trastevere si sviluppa in 12 sezioni che ripercorrono tutte le principali esperienze professionali e umane della Morath, attraverso circa 140 fotografie e decine di documenti originali.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Per ricevere le ultime news sulla mostra e sulle prossime iniziative di Suazes!

Iscrizione effettuata con successo!